Mille euro ai sanitari

 

Coronavirus, il pacchetto della Regione Emilia-Romagna di 320 milioni

Bonus 1000 euro a ogni operatore sanitario

Mille euro a testa per gli operatori sanitari in prima linea nella lotta al coronavirus in Emilia-Romagna. È il contributo che la Regione ha deciso di assegnare come riconoscimento a tutti i medici, infermieri, tecnici e operatori socio-sanitari impegnati in queste settimane negli ospedali contro il covid-19.

Vuole essere un "segnale concreto di riconoscimento - spiega il sottosegretario Davide Baruffi, in conferenza stampa col governatore Stefano Bonaccini - chi è in prima linea merita il plauso di tutti i cittadini e noi mettiamo in campo 65 milioni di euro per riconoscere ai lavoratori un contributo aggiuntivo di mille euro a testa".

Si tratta di una "misura eccezionale per la sua dimensione - continua Baruffi - sarà una tantum, ma vogliamo che arrivi subito nelle loro tasche". Per questo la misura è stata disposta in accordo coi sindacati e le rappresentanze dei medici di medicina generali. In questo modo, "riusciremo a erogarli immediatamente", ribadisce Baruffi. 

 

Hub terapia intensiva nazionale

L'hub nazionale di terapia intensiva in arrivo in Emilia-Romagna sarà presentato tra qualche giorno a Bologna con il ministro della Sanità Roberto Speranza. L'hub, che sarà utilizzato sia da residenti sia da pazienti che potranno venire da tutta Italia, sarà finanziato con 20 milioni di euro della Regione ma anche con fondi statali. "Presenteremo questo hub nazionale tra qualche giorno col ministro Speranza", annuncia il presidente Bonaccini durante l'incontro stampa in video in corso in Regione. 

 



Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/bonaccini-emilia-romagna-piano-emergenza-coronavirus.html